U’babà

Tra le nostre golose proposte di pasticceria mignon non possono mancare i piccoli deliziosi babà, pensati di questa misura per addolcire momenti fugaci. La nobile storia internazionale, ma sarebbe meglio dire le storie, del famoso babà si intreccino a racconti leggendari.

Si narra che il primo a scoprire la squisitezza caratteristica della bagna alcolica del dolce sia stato il sovrano polacco Stanislao Leszczinski: stufo del sapore del tipico dolce che quotidianamente gli veniva servito, ne scagliò fortuitamente una fetta contro una bottiglia di rum, scoprendo la magia dell’incontro tra quegli ingredienti. Ne nacque il babà al rum, così chiamato perché dedicato al famoso Alì Babà, personaggio de “Le mille e una notte” caro al sovrano. Ben presto fu conosciuto a Parigi e nell’Ottocento a Napoli grazie ai ‘monsù’, cuochi francesi che prestavano servizio alla corte dei Borboni.

Se ne raffinò la preparazione, la pasta divenne più morbida e priva dell’uvetta presente nella versione di origine e assunse la insolita forma a fungo o “cappello dei cuochi” nonché l’importanza che ha ancora nella cultura enogastronomica italiana. Già dal suo nome, composto delle sole due prime lettere dell’alfabeto, il babà si presenta indimenticabile.

Vuoi essere aggiornato sulle nostre ultime creazioni e i nostri eventi? Iscriviti alla nostra newsletter!